Generazione56k, una serie perfetta per l’estate

Cercate una serie estiva che vi faccia divertire e passare qualche ora di svago? Generazione56k è la soluzione perfetta! Ideata da Francesco Ebbasta, membro dei The Jackal (che hanno contribuito nella produzione della serie), è uscita il 1 luglio 2021 su Netflix. Composta da otto puntate della durata di circa trenta minuti, la storia è ambientata nella meravigliosa Napoli e, in parte, nell’isola di Procida. … Continua a leggere Generazione56k, una serie perfetta per l’estate

Solos, esplorando i sentimenti umani

Solos è la nuova serie antologica Amazon Prime uscita il 25 giugno in Italia, il 21 maggio in America. Sulla stessa scia di Black Mirror, questa serie esplora i sentimenti umani in contesti estremi. Se la prima si concentra sulla relazione morbosa che l’uomo ha con la tecnologia, la seconda cerca l’intimità dell’essere attraverso la tecnologia avanzata. Sebbene, dunque, ci siano delle somiglianze tra la … Continua a leggere Solos, esplorando i sentimenti umani

Il racconto dell’ancella, dalla sottomissione alla vendetta

 Ora Rachele vide che non poteva partorire figli a Giacobbe, perciò Rachele divenne gelosa di sua sorella e disse a Giacobbe: «Dammi dei figli, altrimenti muoio».Giacobbe si adirò contro Rachele e rispose: «Tengo io forse il posto di Dio che ti ha negato il frutto del grembo?».Allora ella disse: «Ecco la mia serva Bilha. Entra da lei e lei partorirà sulle mie ginocchia; così anch’io … Continua a leggere Il racconto dell’ancella, dalla sottomissione alla vendetta

L’altra Grace, innocente o colpevole?

Conoscete la storia di Grace Marks? Grace Marks era una domestica che nel 1843 fu accusata di un doppio omicidio, quello del suo datore di lavoro, Thomas Kinnear, e quello della sua governante, Nancy Montgomery. Grace lavorava  a Richmond Hill (Ontario) insieme a James McDermott, ed entrambi si macchiarono di tale delitto. Non si capì, all’epoca, in che misura Grace Marks fosse implicata in quegli … Continua a leggere L’altra Grace, innocente o colpevole?

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino: la versione pop di una tragedia

 La vicenda che coinvolse Christiane Vera Felscherinow, conosciuta come Christiane F., fu un vero scandalo per quel tempo. Durante gli anni ’70 ci fu il boom delle droghe, in particolare dell’eroina. Christiane iniziò a soli dodici anni a far uso di sostanze stupefacenti insieme ad un gruppo di amici più o meno della sua stessa età. Prostituzione, droga e alcol hanno segnato la vita di questi … Continua a leggere Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino: la versione pop di una tragedia