Arrivano i nipoti degli Acchiappafantasmi!

La mia generazione è cresciuta con moltissimi film (e cartoni animati) divenuti nel tempo dei veri e propri cult.

Tra questi vi sono senza dubbio i due lungometraggi dedicati all’unità speciale denominata “Acchiappafantasmi”: quattro uomini impavidi e ingegnosi che ben due volte hanno salvato la Terra dall’invasione dei fantasmi (rispettivamente in “Ghostbusters” del 1984 e “Ghostbusters II” del 1989).

Sono passati oltre trent’anni, e in questo nuovo “Ghostbusters: legacy” assistiamo a un vero e proprio passaggio del testimone: i protagonisti infatti sono Trevor (Finn Wolfhard) e Phoebe (Mckenna Grace), nipoti di uno dei quattro fondatori degli Acchiappafantasmi, Egon Spengler: ritornati a vivere nella casa del nonno, isolata e piuttosto malmessa, scopriranno pian piano il suo passato e, anche grazie al professor Grooberson (Paul Pudd), rimetteranno in pista la storica automobile e tutti i marchingegni del nonno, pronti a difendere ancora una volta il nostro pianeta.

Devo confessare che non avevo molte aspettative per questo film, poiché solitamente queste operazioni “nostalgia” hanno il solo scopo di incassare molto facendo leva sul successo dei film originali, senza però apportare nulla di nuovo o di interessante alla storia. Invece “Ghostbusters: legacy” mi ha piacevolmente sorpresa: la trama non è nulla di mai visto, ma il film è ben diretto e strutturato, e la storia prende forma sotto gli occhi dello spettatore tra un tuffo nei ricordi e qualche novità.

Il ritmo è costante e non ci si annoia, e ho apprezzato moltissimo i cameo dei tre protagonisti “originali” Bill Murray, Dan Aykroyd e Ernie Hudson.

Piccola curiosità: il film è diretto da Jason Reitman, figlio del regista Ivan che ha diretto i primi due film e scomparso poche settimane fa: in quest’ottica appare ancora più evidente la volontà di omaggiare i  primi due capitoli.

Molto toccante anche il ricordo di Harold Ramis, indimenticabile Egon, scomparso nel 2014 e al quale il film è dedicato: sono certa che da lassù avrà apprezzato.

Per quanto riguarda gli altri aspetti del film, mi sono piaciute molto le ambientazioni, la fotografia e le scene più dinamiche, mentre le interpretazione degli attori principali non mi hanno granché colpita.

Insomma, è il film ideale per trascorrere una serata leggera e fare un tuffo nei ricordi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...