The Sinner: Viaggio nell’inconscio

Una giovane donna e madre felice accoltella in spiaggia uno sconosciuto senza un apparente motivo. Un ragazzino di soli quindici anni avvelena i genitori in una stanza di un motel. Questa la trama delle prime due stagioni della serie tv The Sinner, che vede protagonista il detective Harry Ambrose (Bill Pullman), uomo dal passato oscuro sempre pronto a guardare oltre quella che è l’evidenza di un caso che sembra già risolto, del quale nella prima stagione siamo veniamo a conoscenza dei problemi coniugali, che aumentano di volta in volta il suo senso di colpa; nella seconda stagione conosciamo uno degli episodi più traumatici della sua infanzia: la depressione della madre. Per chi ama il genere thriller ed i colpi di scena è quindi una serie da non perdere soprattutto per le sfaccettature offerte da vari personaggi, come la Cora Tannetti interpretata nella prima stagione da Jessica Biel, che nella seconda compare in veste di produttrice. Molto importante è l’utilizzo del flashback per la ricostruzione degli eventi, dapprima visti con gli occhi del protagonista e poi ricostruiti nella loro complessità. È già in onda negli USA la terza stagione dove il detective Ambrose deve risolvere un caso apparentemente semplice. Jamie, un uomo molto conosciuto nella sua comunità che sta per diventare padre, interpretato da Matt Bomer, rimane coinvolto in un incidente stradale. Come già avvenuto nelle scorse stagioni quella che appare la soluzione più semplice al giallo nasconde dietro di sè dei risvolti inquietanti. Siamo quindi sicuri che le aspettative degli appassionati italiani della serie non verranno deluse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...